Percorso: >>Roombox & C. >>Il cappello di Harry Potter
 
Titolo: Pensieri di un maghetto
Terminata nel settembre 2002
Ore di lavoro: circa 30

Questa cosa strana l'ho inventata in occasione del concorso ADMI 2002: il tema era "ambientazione ispirata a Harry Potter" e siccome il pochissimo tempo libero non mi permetteva di fare ciò che mi sarebbe paciuto (ad esempio la riproduzione dell'aula di divinazione o di pozioni), ho scelto di realizzare un'opera piccola ma curiosa.
Il suo titolo è "Pensieri di un maghetto", e all'interno del cappello ho voluto rappresentare alcuni oggetti che richiamano la storia di Harry Potter.

La realizzazione del cappello mi ha impegnato tantissimo, prima per trovare una stoffa adatta, rigida ma non troppo, e poi perchè, non essendo propriamente una sarta :o) non è stato facile cucirlo! In ogni caso alla fine l'ho avuta vinta io.

Il cappello è alto oltre 70 centimetri e all'interno vi è una piccola roombox a pianta circolare del diametro di 20 centrimetri; la pavimentazione è in listelli di legno di noce ed è stata realizzata da Massimo, il mio fidanzato.
La stanza rappresenta il "luogo dei pensieri" di Harry, quindi ci sono il suo baule, il leggio con il libro di magia, lo specchio, la sua scopa...

Gli arredi sono semplici ed essenziali: una piccola scrivania con la sfera e l'immancabile gufo, qualche mensolina con strani intrugli, il leggio con il libro di magia, lo specchio, la scopa, il baule con il mantello di Harry e i suoi libri di scuola, alle pareti gli stemmi di Hogwarts e del Grifondoro.
Come al solito tutto è realizzato a mano, ad eccezione del gufo, acquistato in un bellissimo negozietto di Nizza che vende solo animaletti!!! Avrei comprato tutto!
Per dare un tocco di "magia", ho elettrificato la roombox e ho messo una piccola lampadina all'interno della scrivania, sotto la sfera. Quando si accende, la sfera si illumina (dato che è di vetro) e diffonde una luce suggestiva.